giovedì 6 marzo 2014

La Grande Bellezza

Scusatemi, ma devo dire la mia, da "grillo parlante", sul film dell'anno "La grande bellezza" di Paolo Sorrentino, premiato agli Oscar come Miglior Film Straniero.
Trasmesso sulla rete ammiraglia di Mediaset, canale 5, martedì scorso, pare abbia fatto il boom di ascolti.




Ma siamo sicuri che il boom non sia stato a causa di altra tipologia 
di esplosione!!Hihihihi
Mi spiego meglio: dopo il bombardamento mediatico quotidiano e
ben cadenzato che pubblicizzava la messa in onda del film, la sottoscritta si era già stancata, "odiando" persino la musica di sottofondo (povera Raffaella Carrà!). Così, la sera fatidica della sua trasmissione in tv, ho iniziato a vederlo più per curiosità che per convinzione. Perdonatemi, ma non sono riuscita a vederlo fino alla fine. Di bello, ho visto solo i luoghi splendidi della "grande Roma", la mia adorata città, detentrice di tanti bei ricordi.

Tutto il resto, trama compresa, di una noia mortale, una corsa frenetica di immagini (alcune gratuite), il cui  significato ancor mi sfugge. Chiedo venia agli intenditori del buon cinema!!
Non so, posso solo immaginare, quali le motivazioni di un tale successo "planetario"...
Bè, ad ogni modo, ringrazio il mio "buon senso", per non essere corsa a vedere il film in una sala cinematografica. Comodamente seduta in poltrona, mi sarei addormentata senza ritegno e al risveglio avrei pensato tra me e me: " ah,  La grande bruttezza è terminata!".
Da qualche parte, ho anche letto l'invito, per gli italiani, a vedere il film in maniera "non convenzionale", per godere appieno la vera genialità del capolavoro cinematografico. Qualcuno mi spiega il modo "non convenzionale" di vedere un film in tv? La gente che la sera siede sul divano, davanti alla televisione, dopo una giornata di lavoro,  non è la stessa che frequenta le "prime" al cinema! Siamo, allora, noi "gente comune", convenzionali, cioè poco originali? Macchè, noi  siamo normali!! Se il mio adorato Aristotele, mi facesse la grazia di "tapparsi" le orecchie solo un attimo, oserei un sillogismo, molto azzardato eh...



Tutti gli uomini (genere umano) sono originalmente normali
il telespettatore è un uomo 
il telespettatore è originalmente normale.

Sui film di Fellini, ai quali è stato paragonato, non mi esprimo, perchè troppo giovane per ricordarli. Ma sentirlo paragonato a "La vita è bella" di Benigni, perdo le staffe. Di simile, solo una certa assonanza nel titolo, ma quest'ultimo non ti stancheresti mai di rivederlo!!


Ecco,

il "grillo parlante" ha espresso il suo parere e si sente...meglio.
E voi che ne pensate di questo film?

8 commenti:

  1. Cara Marta,
    sono pienamente d'accordo con te!
    Una noia mortale e un'inquietudine unica. Non sono riuscita a vederlo fino alla fine perchè mi sono addormentata. Penso, però, di non essermi persa nulla. Sono comunque contenta che un italiano abbia vinto un premio prestigioso. Io non me ne intendo, sarà che per questo non sono riuscita ad apprezzare in toto lo spettacolo.O forse avanzava una statuetta e non sapendo a chi darla...
    Boh!
    Un abbraccio.
    Claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai avuto il mio stesso pensiero. sulla statuetta intendo!Grazie per la solidarietá mia cara.
      Baci

      Elimina
    2. Io sono daccordo in parte con te ..penso che il film per chi si intende davvero di cinema ...e molto bello ,altrimenti non'avrebbe vinto I'oscar ,sicuramente e forte e duro da capire .... per noi che non'abbiamo avuto la fortuna di aver goduto almeno di una breve introduzione.. sembrava avessero fretta di farcelo vedere cosa non si fà per avere più indici di ascolto... quindi per me! BOCCIATO!!!!!! Assuntina.

      Elimina
    3. Eh sì, evidentemente, come dici tu, era un film per pochi "eletti" e noi non rientriamo tra quelli.Mi fa piacere sapere, però, che la lista dei "reietti", come la sottoscritta, è davvero lunga!! Sai, forse sulla introduzione concordo con te, nel senso che se l'avessero fatta, non avrei perso tempo ad accomodarmi, ignara, davanti alla tv. Mi sarei sintonizzata,
      direttamente, su altro canale! No? Parola di grillo parlante...
      Baci cara

      Elimina
  2. Caro grillo parlante, dopo la tua brillante descrizione di questo tanto acclamato film sono proprio contenta di non avere assistito a questa esplosione mediatica!! E sono perfettamente d accordo con te quando asserisci che la vita è bella è uno di quei film che non ti stancheresti mai di vedere. Enza

    RispondiElimina
  3. Mi fa piacere che anche tu sia d'accordo con me.
    Ovviamente accettiamo volentieri anche coloro che hanno gradito il film.
    Grazie. Buona serata

    RispondiElimina
  4. Scusatemi, ma se non lo avete visto tutto perchè lo giudicate male? Purtroppo, non ho potuto vederlo perchè non ero a casa. Quindi non saprei...
    Ciao e buona giornata. comunque intelligenti e simpatiche le tue osservazioni.
    Carmen

    RispondiElimina
  5. Hai ragione, cara Carmen, ma sai nella vita, almeno la mia, "il buon giorno si vede dal mattino!".
    Quindi, se già nei primi 10 minuti dormivo...lascio a te la debita conclusione!
    Grazie per i complimenti

    RispondiElimina