sabato 21 gennaio 2017

Murzitti : dolcetti abruzzesi

Buonasera amici e amiche care,
non ho dimenticato di avere un blog di cucina (e non solo)...ma il tempo è stato davvero tiranno!!
Dunque, a Natale sono andata a trovare i miei cari a Borgorose,(clicca sul nome per saperne di più!), un piccolo paesino della provincia di Rieti, ma ai confini con l'Abruzzo, nella zona del Cicolano, per i più esperti in geografia!!
Ho mangiato bene e in particolare i dolcetti che vi propongo: " i murzitti",




nome che credo derivi da "morsetto", tanto sono piccoli e buoni, da mangiarsi in un sol boccone!!Sono fatti con una classica sfoglia per all'uovo, tirata e riempita con miele, noci e volendo anche mandorle, tritate grossolanamente, uvette ammollate nell'acqua e poco cacao amaro.
Tornata a casa, qui in Puglia,
ho voluto cimentarmi e provare...
Ecco la ricetta.




Premessa
  • non metterò le dosi perchè sarebbe impossibile, ma considerate una sfoglia con 2 uova per circa 10-12 pezzi;
  • per i più golosi, potrete aggiungere qualche cucchiaio di zucchero al composto di noci tritate;
  • molti utilizzano anche il mosto cotto, in alternativa andrà bene del vermut, per bagnare la sfoglia.
Procedimento
Stendere la sfoglia sottile ma non troppo , bagnarla con il liquore e 
cospargete con abbondante miele.
Riempirla di noci e mandorle tritate e di uvette,
spolverizzate con poco cacao amaro.
Arrotolate la sfoglia come fosse uno strudel...tagliate a losanghe non molto grandi.
Disponeteli su una placca ricoperta di carta da forno (sennò il miele in cottura brucia e cristallizza).
Infornate, preriscaldandolo, a 160-180 gradi fin quando non saranno dorati.
Non fateli stare troppo per non indurirli.
Una volta sfornati coprite con un canovaccio umido e fateli raffreddare..
Più passano i giorni e più saranno buoni, ma non arriveranno.
Alla prossima.

2 commenti:

  1. Visti gli ingredienti devono essere davvero molto buoni. E poi così belli grossi sono anche una gran soddisfazione quando te li trovi tra le mani.

    RispondiElimina